Back to top

Guida all'affitto breve

Con l’affitto breve periodo non sei più un affittuario: casa tua diventa un’abitazione temporanea, e tu diventi il suo direttore. Un modo per trasformare il tuo appartamento in un’impresa, ma senza i rischi di impresa.
 

C’è chi cerca un alloggio per assistere al derby. Chi cerca una sistemazione per i suoi dipendenti in trasferta. Chi cerca una casa per l’estate. Chi per un week end. Chi per fare shopping, chi per visitare la città. Queste persone cercano tutte la stessa cosa: casa tua. Con l’affitto a breve termine puoi entrare in contatto con loro e proporre il tuo appartamento molto facilmente. È un’attività più redditizia rispetto alle locazioni tradizionali, perché un ospite provvisorio vale di più di un inquilino stabile, occupa meno l’appartamento e paga sempre in anticipo.

Cos’è l’affitto breve e come funziona

Si definisce affitto breve o affitto temporaneo una modalità di gestione della casa opposta agli affitti tradizionali che prevedono vincoli temporali piuttosto rigidi per i proprietari. Questa modalità di gestione permette di dare in uso la casa per periodi limitati, più corti rispetto ai quattro anni minimi della locazione a canone libero, vendendo le singole notti anziché interi mesi. Per affittare un appartamento per periodi brevi non occorrono prerequisiti: qualunque proprietario privato può farlo, a patto che rispetti le norme vigenti in materia immobiliare e non solo. Queste norme sono definite a livello generale dalla legge 431/98, ma hanno anche implicazioni che riguardano il mercato della ricettività turistica, gestita dagli organismi regionali. È a questi che bisogna fare riferimento per capire quali sono gli obblighi di legge.

 

A differenza degli altri tipi di locazione, le locazioni brevi non richiedono sempre la sottoscrizione di un contratto di locazione con l‘inquilino, ma possono anche essere contratti di altra natura.

Vedi le tipologie di contratto

 

Il reddito generato da un appartamento in affitto per brevi periodi può figurare in diversi modi, a seconda di come sia impostata l’attività: può essere un reddito immobiliare ma anche da attività commerciale, generato da un’attivitù privata o imprenditoriale.

Le diverse opzioni fiscali per l'affitto breve

Come affittare casa per brevi periodi: costruire il servizio

Con la locazione breve non si affitta casa, ma si vende un’esperienza: il proprietario di casa diventa il responsabile della qualità di questa esperienza, ed è lui a coordinare tutti gli aspetti del servizio, dall’accoglienza degli ospiti alla manutenzione della struttura. Hintown offre ai proprietari l’esperienza e gli strumenti per confezionare un’esperienza di alto livello e quindi ottimizzare i guadagni provenienti da questa attività.

Preparare l’appartamento

Affittare la propria casa per brevi periodi anziché per mesi o anni significa adattare attrezzature e dotazioni a esigenze turistiche più che residenziali, per offrire un’esperienza abitativa memorabile.

 

Procurarsi i clienti

Oggi i maggiori portali di viaggi sono anche siti per affitti brevi. Le nostre strategie integrano diversi portali per ottimizzarne il rendimento ed essere sempre presenti nelle ricerche dei viaggiatori.

 

Gestire le prenotazioni online

Prenotazioni provenienti da diversi canali, tariffe rimborsabili e non rimborsabili, cancellazioni, overbooking: caratteristiche e peculiarità degli strumenti per gestire un business turistico online.

Come affittare casa su internet

Hintown, un’unica risorsa per controllare tutto il tuo business

Se vuoi scoprire come affittare un appartamento per brevi periodi possiamo aiutarti ad ogni livello: possiamo semplicemente fornirti i nostri consulenti per avviare il tuo business, possiamo analizzarlo per massimizzare i tuoi ricavi o possiamo gestirlo al posto tuo. I vantaggi che ti offriamo sono un’esperienza collaudata di oltre due anni e un team sviluppato per qualsiasi esigenza. Ti basta venire a trovarci nei nostri uffici.